Editoria

Editoria: L'imperfetto perfetto

Maria_Dolores_Cassano

Lyda Borelli
M. Dolores Cassano

Negli ultimi anni della sua carriera artistica, e all’apice della fama, Lyda Borelli decise di adottare per la sua personale carta da lettere il motto: “La meute aboye … je passe” (La muta abbaia … io passo). Maria Dolores Cassano ci racconta la storia della diva che oltre alla donna fatale era straordinaria/mente moderna.
Campolunghi

La Luce la Natura la Matita
Maristella Campolunghi

Questo lavoro è nato per una esigenza di ricreare lo stile di un grande fotografo Henry Fox Talbot un precursore della fotografia che, con il suo procedimento basato sull’impiego della tecnologia di allora, permise di realizzare copie multiple. La staticità di allora ma con l’accuratezza nei dettagli di oggi chiamati pixel, tanti pixel.

Una gatta romana
tra le cantiche dantesche

Il testo che accompagna le fotografie di Teresa Bianchi è frutto di una storia durata troppo poco, ma abbastanza per avere il desiderio di fermarla in questa pubblicazione. Il collegamento con le tre cantiche di Dante Alighieri è puramente poetico: il male, il bene e la risoluzione sono una sintesi della Divina Commedia.